FAQ Normativa Inclusione
Torna
Percorso di ricerca e navigazione
Stampa

* Quali norme regolano l’istruzione parentale degli alunni con disabilità?

Quali norme regolano l’istruzione parentale degli alunni con disabilità?

Non ci sono norme specifiche sull’istruzione parentale degli alunni con disabilità e si applicano  pertanto quelle generali.

Scegliendo l’istruzione parentale i genitori ritirano formalmente il figlio da scuola e  rinunciano all’inclusione scolastica e a tutti i supporti connessi; non ci sarà pertanto un insegnante di sostegno e non va redatto il PEI.

Può esserci il supporto di operatori di assistenza dell’ente locale se esso si configura come assistenza domiciliare, non come assistente all’autonomia e alla comunicazione per l’inclusione scolastica.

Anche gli alunni con disabilità devono sostenere annualmente un esame di idoneità. Non  essendo stato redatto un vero PEI, spetta ai genitori, con l’eventuale supporto di specialisti e operatori che seguono il minore, illustrare alla scuola che hanno scelto per l’esame (non necessariamente quella più vicina e quella frequentata in precedenza) le attività personalizzate svolte e su queste, in base anche alla documentazione clinica prodotta, sarà organizzato l’esame. Vedere il DM n. 5 del 2021; per il primo ciclo (scuola primaria e sec. di 1° grado) in particolare l’art. 3.

 

Successivo I genitori chiedono sia respinto alla prova integrativa

FAQ – ACCESSO RAPIDO PER ARGOMENTI

Table of Contents