FAQ Normativa Inclusione

Tags

Torna
Print

La scuola vuole che firmiamo il PEI nonostante l’istruzione parentale

Gc3

Ho comunicato all’inizio dell’anno alla scuola il formale ritiro e l’attivazione dell’istruzione parentale per mia figlia di 7 anni con disturbo dello spettro autistico. La dirigente ci ha convocati per la firma del PEI anno di questo anno scolastico e anche di quello del prossimo anno 2021/22. Potrebbe dirmi, cortesemente a quale riferimento giuridico posso appellarmi, per non firmare il documento, visto che la bambina è seguita privatamente, e non ha mai frequentato la scuola pubblica? A giugno farà gli esami in un’altra scuola.

Ovviamente potete rifiutarvi di firmare, e non avete bisogno di nessuna giustificazione per farlo.

Per questa scuola voi siete dei privati cittadini, e ci sono anche rigorosi vincoli di privacy da considerare.

La scuola ha probabilmente nel suo archivio la documentazione sulla disabilità che avete a suo tempo consegnata. Può conservarla per giustificare in futuro, ad esempio, la richiesta dell’insegnante di sostegno per quest’anno se fatta prima della vostra comunicazione sul ritiro, ma non può più assolutamente utilizzare quelle informazioni per altri scopi, come la redazione di un PEI o addirittura, come sembra, la richiesta di risorse per l’anno successivo.

Se la scuola insiste, può essere opportuno coinvolgere l’Ufficio Scolastico Regionale. E ci può star bene anche una diffida formale.

Precedente La scuola propone l’istruzione parentale per problemi di fobia scolare
Successivo Mia figlia è in istruzione parentale ma la scuola mi chiede di fare l’iscrizione.