FAQ Normativa Inclusione

Tags

Torna
Print

Supplenze quando l’alunno con disabilità è assente.

He4

Si può utilizzare l’insegnante di sostegno per supplenze, considerandolo a disposizione di tutta la scuola, quando è assente l’alunno con disabilità che dovrebbe seguire?

È vero che l’insegnante di sostegno è contitolare della classe, quindi insegnante di tutti gli alunni non solo di quello con disabilità, ma è anche vero che è in quella classe proprio perché c’è un alunno con esigenze particolari.

Nessuna normativa regola in modo rigido la questione che rientra pertanto nelle scelte dell’autonomia scolastica, considerando anche le diverse modalità di organizzazioni del sostegno che vengono attivate nelle nostre scuole. 

L’insegnante di sostegno dovrebbe operare regolarmente e sistematicamente con tutta la classe e anche in assenza dell’alunno con disabilità è preferibile, nell’interesse di tutti, lasciargli continuare a svolgere il suo lavoro, salvo assenze molto prolungate perché in quel caso è probabilmente opportuno rivedere l’organizzazione complessiva. Me se lavora solo ed esclusivamente con l’alunno con disabilità è normale che in sua assenza venga utilizzato in altro modo. È bene che il Consiglio di C lasse o team docenti riconosca il ruolo inclusivo, a supporto di tutta la classe, di quello specifico insegnante di sostegno e chieda formalmente che possa continuare a farlo anche in caso di assenza dell’alunno con disabilità. Salvo le solite emergenze, purché siano davvero emergenze.

Precedente Supplenze all’insegnante curricolare e tutta la classe al collega di sostegno.
Successivo Supplenze sulla stessa classe.