FAQ Normativa Inclusione

Tags

Torna
Print

Interrogazioni programmate per i DSA

Ia12

Volevo un’informazione circa le interrogazioni/verifiche di un alunno DSA. Devono essere programmate? E gli argomenti dell’interrogazione/verifica, devono essere anticipati? Se sì, in base a quale normativa?

Le modalità di valutazione, comprese eventuale regolamentazione di tempi e frequenza delle interrogazioni, vanno definite del PDP di ogni specifico alunno con DSA, non esistono indicazioni standard uguali per tutti se non a livello generale. Veda in particolare l’art. 4 c. 2 del DM 5669/2011
« Le Istituzioni scolastiche adottano modalità valutative che consentono all’alunno o allo studente con DSA di dimostrare effettivamente il livello di apprendimento raggiunto, mediante l’applicazione di misure che determinino le condizioni ottimali per l’espletamento della prestazione da valutare – relativamente ai tempi di effettuazione e alle modalità di strutturazione delle prove – riservando particolare attenzione alla padronanza dei contenuti disciplinari, a prescindere dagli aspetti legati all’abilità deficitaria.»

Precedente Gli alunni con certificazione DSA possono essere valutati con un’insufficienza?
Successivo Orario ridotto e valutazione